ENGLISH VERSION

STATUTO A BILANCIO

Società Scientifica GICR – IACPR ITALIAN ASSOCIATION FOR CARDIOVASCULAR PREVENTION, REHABILITATION AND EPIDEMIOLOGY

Atto registrato il 22 Dicembre 2016 n°8521 – AGENZIA DELLE ENTRATE – Direzione Provinciale di GenovaSocietà ScientificaGICR – IACPR ITALIAN ASSOCIATION FOR CARDIOVASCULARPREVENTION, REHABILITATION ANDEPIDEMIOLOGY

S T A T U T O

Articolo 1 - DenominazioneE' costituita la Società Scientifica denominata GICR – IACPRItalian Association for Cardiovascular Prevention, Rehabilitationand EpidemiologyArticolo 2 - Sede1. La sede della Società Scientifica è fissata in Veruno (No)presso gli Istituti Clinici Scientifici Maugeri – IRCCS Veruno(già Centro Medico della Fondazione S. Maugeri), via perRevislate, 13.2. E' facoltà del Consiglio Direttivo su proposta del Presidenteistituire una sede secondaria, presso la struttura in cui operiil Presidente o presso la Segreteria organizzativa diriferimento nel relativo biennio.Articolo 3 - Oggetto e Scopo1. La Società Scientifica, che è libera, apartitica e senza finidi lucro, ha lo scopo di:a) promuovere lo sviluppo dell’epidemiologia, della prevenzionee della riabilitazione delle malattie cardiovascolari inItalia, a beneficio dei pazienti e della popolazionegenerale;b) promuovere survey, trials clinici, studi e ricerchescientifiche sui temi di epidemiologia e di prevenzionedelle malattie cardiovascolari e di valutazione funzionalee riabilitazione del cardiopatico;c)favorire la diffusione delle conoscenze sui medesimi temia livello nazionale ed internazionale, anche attraverso unproprio sito web e una propria rivista scientifica; d) promuovere l'attività scientifica, didattica e culturale deipropri soci attraverso iniziative quali convegni, seminari,pubblicazioni nei campi di interesse anche in collaborazionecon altre Società cardiologiche, in particolare con laFederazione Italiana di Cardiologia e l’European Associationfor Cardiovascular Prevention and Rehabilitation e conorganismi scientifici sia nazionali che internazionali;e)favorire lo sviluppo delle competenze-professionali deglioperatori sanitari (soci e non soci) nel campo dellaepidemiologia, cardiologia riabilitativa e della prevenzionecardiovascolare attraverso programmi di aggiornamento eformazione permanente E.C.M., anche in modalità F.A.D.(formazione a distanza) ed in collaborazione con altresocietà scientifiche ed istituzioni;f)proporre, aggiornare, diffondere e implementare protocolli,linee-guida e standard per l'esecuzione di valutazionifunzionali e per la conduzione di programmi riabilitativi epreventivi,in collaborazione con l’Agenzia nazionale per iServizi Sanitari Regionali, con le Agenzie SanitarieRegionali e la FISM;g) censire periodicamente le strutture che, operando in regimedegenziale, e/o di day hospital e/o ambulatoriale, svolgonoattività di epidemiologia, prevenzione e riabilitazionecardiovascolare, con l’obbiettivo di monitorarne ladiffusione e l’aderenza agli standard previsti dalle lineeguida nazionali e di accreditare, sotto il profiloscientifico-assistenziale, professionisti e strutture;h) contribuire alla formulazione in ambito nazionale eregionale di programmi di valutazione funzionale e diinterventi riabilitativi e preventivi, collaborando con ilMinistero della Salute, le Regioni, le Aziende Sanitarie ealtri organismi e istituzioni sanitarie pubbliche, epartecipare alla loro attuazione.2. Per il perseguimento dei suoi scopi nel campo della ricercaclinica, della formazione, dell’aggiornamento e dei progetti inmateria di educazione, la Società si avvale dell’attività del“Centro Studi per la Ricerca Clinica e la Formazione” e dieventuali servizi di supporto esterni.3. La Società Scientifica non può svolgere attività diverse daquelle sopra indicate, in particolare non può esercitareattività imprenditoriali o partecipare ad esse, salvo quellenecessarie per le attività di formazione continua, né attivitàsindacali o attività a fini di lucro, ad eccezione di quelle adessa strettamente connesse o di quelle accessorie alle attivitàstatutarie, in quanto integrative delle stesse.4. La Società Scientifica può svolgere le proprie finalità sia afavore dei soci della Società stessa sia a favore di terzi.Articolo 4 - Patrimonio ed Entrate della Società1. Il patrimonio della Società Scientifica è costituito da:a)da beni mobili che diverranno di proprietà dell'Associazione; b) da eventuali fondi di riserva costituiti con le eccedenze dibilancio;c)da eventuali erogazioni, contributi, donazioni e lasciti didenaro o in natura da soci, enti pubblici o soggetti privaticon esclusione di finanziamenti che possano configurareconflitto di interesse con il S.S.N., anche se fornitiattraverso soggetti collegati.2. Le entrate della Società Scientifica sono costituite:a) dalle quote associative;b) dagli introiti realizzati nello svolgimento delle sueattività istituzionali e in particolare della sua attivitàformativa ECM con il contributo di associati, e/o entipubblici o privati, ivi compresi contributi delle industriefarmaceutiche e di dispositivi medici, nel rispetto deicriteri e dei limiti stabiliti dalla Commissione Nazionaleper la Formazione Continua o da altri organismi a ciòdeputati.3.L'Assemblea stabilisce le quote di iscrizione annuale allaSocietà secondo le categorie professionali e le tipologie disoci.4. L'adesione alla Società Scientifica non comporta obblighi difinanziamento o di esborso ulteriori rispetto al versamentooriginario all'atto dell’ammissione e al versamento della quotaannuale di iscrizione. E' comunque facoltà dei soci effettuareversamenti ulteriori rispetto a quelli annuali.5. I versamenti al fondo di dotazione possono essere di qualsiasientità fatti salvi i versamenti come sopra determinati perl'iscrizione annuale, e sono comunque a fondo perduto; taliversamenti non sono rivalutabili né ripetibili in nessun caso,nemmeno in caso di scioglimento dell'Associazione né in caso dimorte, estinzione, recesso o esclusione dell'associato.6. Il versamento non crea altri diritti di partecipazione e, inparticolare, non crea quote indivise di partecipazionetrasmissibili a terzi, nè per successione a titolo particolareo a titolo universale, nè per atto tra vivi nè a causa dimorte.Articolo 5 - Soci1. Sono soci della Società Scientifica :a) Soci Ordinarib) Soci Benemeritic) Soci Onorarid) Soci Giovani2.L'adesione alla Società è a tempo indeterminato e non può esseredisposta per un periodo temporaneo fermo restando il diritto alrecesso.3. L'adesione alla Società Scientifica comporta per il socio ildiritto di voto nell'assemblea.4.Sono soci ordinari le persone fisiche che aderiscono allaSocietà Scientifica nel corso della sua esistenza, che necondividano gli scopi e si impegnino a realizzarli.L’ammissione è consentita, senza limitazioni, a tutti  i soggetti (medici, fisioterapisti, dietisti, infermieri,psicologi) che operano nelle varie strutture pubbliche oprivate e settori di attività in cui si articola il SistemaSanitario Nazionale o in regime libero-professionale.5. Sono Soci Benemeriti coloro che effettuino versamenti al fondodi dotazione ritenuti di particolare rilevanza dal ConsiglioDirettivo.6.Sono Soci Onorari coloro che per riconosciuti meritiscientifici, culturali ed associativi vengano nominati dalConsiglio Direttivo.7. Sono Soci Giovani i soci di età inferiore o uguale a 40 anniche operano nelle varie strutture pubbliche o private e settoridi attività in cui si articola il Sistema Sanitario Nazionale oin regime libero-professionale. Fino al compimento delquarantunesimo anno di età essi hanno diritto al pagamento diuna quota associativa ridotta rispetto alla quota dei SociOrdinari delle stesse categorie professionali. Se il compimentodel quarantunesimo anno avviene entro il 30 giugno dell’annosolare di riferimento, il pagamento della quota intera saràdovuto già da quell’anno. Se il compimento del quarantunesimoanno avviene dopo il 30 giugno dell’anno di riferimento, laquota intera sarà dovuta a partire dall’anno solare successivo.8. La divisione degli aderenti nelle suddette categorie nonimplica alcuna differenza di trattamento tra gli aderentistessi in merito ai loro diritti nei confronti della SocietàScientifica , in particolare per quanto concerne il diritto diciascun aderente di partecipare effettivamente alla vita dellaSocietà Scientifica.9..Chi intenda aderire alla Società Scientifica deve rivolgeredomanda scritta, inviata anche per via telematica, al ConsiglioDirettivo recante la dichiarazione di condivisione dellefinalità e l'impegno ad approvarne e osservarne Statuto eRegolamenti, allegando, debitamente compilato, il questionarioaccluso alla domanda di adesione.10.Il Consiglio Direttivo deve provvedere in ordine alle domandedi ammissione entro novanta giorni dal loro ricevimento, previaconsultazione con il Delegato Regionale competente; in assenzadi un provvedimento si intende che la stessa è stata accettata.In caso di diniego espresso il Consiglio Direttivo non è tenutoad esplicitarne le motivazioni.11.Chiunque aderisca alla Società Scientifica può in qualsiasimomento notificare la sua volontà di recedere dal novero deipartecipanti alla Società stessa; tale recesso ha efficaciaimmediata successivamente al ricevimento dell’istanza da partedel Consiglio Direttivo .12. In presenza di inadempienza agli obblighi di versamento dellaquota annuale, trascorsi sei mesi dal sollecito da parte delSegretario-Tesoriere, oppure in presenza di altri gravi motivi,il Socio può essere escluso dalla Società Scientifica condeliberazione del Consiglio Direttivo, con notificaall'interessato del provvedimento motivato di esclusione. Nel caso che l'escluso non ne condivida le ragioni, lo stesso puòadire al Collegio dei Probiviri di cui al presente Statuto.13. La qualifica di Socio Benemerito e di Socio Onorario noncomporta il versamento di alcuna quota associativa.Articolo 6 - Organi dell'Associazione1. Sono organi dell'Associazione:a) l'Assemblea dei Socib) il Consiglio Direttivoc) il Collegio dei Probivirid) il Collegio dai Revisori dei Contie) il Centro Studi per la Ricerca Clinica e la Formazione2.L'elezione o l’accesso agli organi della Società non possonoessere in alcun modo limitati o vincolati e sono improntati acriteri di massima libertà di partecipazione all'elettoratoattivo e passivo nel rispetto del presente Statuto.Articolo 7 - Assemblea1. L'Assemblea è composta da tutti i Soci ed è l'Organo sovranodella Società Scientifica.2. Non possono intervenire all'assemblea i Soci Ordinari ed i SociGiovani che non siano in regola con i versamenti delle quoteassociative di cui all'articolo 4 comma 33. L'assemblea si riunisce almeno una volta all'anno entro il 31ottobre per l'approvazione del bilancio consuntivo epreventivo. Essa inoltre:a) elegge a scrutinio segreto tra i Soci i componenti delConsiglio Direttivo;b) stabilisce linee direttive e gli indirizzi generali dellaSocietà;c) delibera sulle modifiche dello Statuto proposte dalConsiglio Direttivo o da almeno un terzo dei Soci;d) approva gli eventuali Regolamenti che ne disciplinino losvolgimento dell'attività;e) fissa, su proposta del Consiglio Direttivo la quotaassociativa annua di iscrizione;f) approva le relazioni annuali sull'attività della Società;g) delibera su tutti gli altri oggetti attinenti alla gestionedella Società Scientifica sottoposti al suo esame dalConsiglio Direttivo;h) delibera sull'eventuale destinazione degli utili di gestionecomunque denominati, nonché di fondi, riserve o capitaledurante la vita della Società, qualora ciò sia consentitodalla legge o dal presente Statuto;i) delibera lo scioglimento e la liquidazione della SocietàScientifica e la devoluzione del suo patrimonio.4. L'assemblea è convocata dal Presidente del Consiglio Direttivoogni qual volta questi lo ritenga necessario oppure ne siafatta richiesta scritta da almeno un terzo degli Associati oda almeno metà dei Consiglieri oppure su richiesta delCollegio dei Revisori. 5. La convocazione è fatta mediante lettera, inoltrata, anche pervia informatica, da spedirsi almeno quindici giorni prima delgiorno fissato per l'adunanza a tutti i Soci (all'indirizzorisultante dal Libro dei Soci) e a tutti i componenti delConsiglio Direttivo e del Collegio dei Revisori. La letteradovrà contenere l'indicazione del luogo, del giorno e dell'oradella riunione sia in prima che in seconda convocazione el'elenco delle materie da trattare.6. L'Assemblea è validamente costituita ed atta a deliberarequalora in prima convocazione siano presenti almeno la metàdei Soci.7. In seconda convocazione l'Assemblea è validamente costituitaqualunque sia il numero dei Soci presenti.8. Ogni Socio in regola con il pagamento della quota associativadell’anno in corso ha diritto ad un voto. Non è ammesso ilvoto per delega. Per coloro che non possono presenziareall’assemblea elettorale è consentito esprimere le propriepreferenze per via elettronica (e-vote) durante le prime tresettimane delle quattro precedenti l’assemblea stessa.9. Le deliberazioni sono assunte a maggioranza semplice deipartecipanti all’assemblea.10. Per le deliberazioni di scioglimento della Società Scientificae di devoluzione del suo patrimonio occorre il voto favorevoledei due terzi dei Soci in regola con le quote associative.11. L'Assemblea è presieduta dal Presidente del ConsiglioDirettivo o in sua assenza o impedimento dal PresidenteDesignato; in mancanza, su designazione dei presenti, da unaltro membro del Consiglio Direttivo oppure da un qualsiasialtro Socio.Articolo 8 - Il Consiglio Direttivo1. La Società Scientifica è amministrata da un ConsiglioDirettivo composto da otto membri eletti dall'Assemblea, dicui uno di area non medica, eletto da tutti i soci da una listariservata.2. I Consiglieri devono essere Soci, durano in carica quattro annie non sono immediatamente rieleggibili. Il rinnovo delConsiglio Direttivo si terrà ogni due anni, durante ilCongresso Nazionale della Società che si tiene negli anni parie riguarderà il 50% dei suoi membri (cioè coloro che hannocompletato il mandato quadriennale).3. Le candidature per i consiglieri devono pervenire allaSegreteria organizzativa della Società almeno sessanta giorniprima della data dell’Assemblea elettiva e devono essereaccompagnate da un breve curriculum vitae e da un breveprogramma (vision statement). Le candidature saranno pubblicatesul sito web della Società almeno trenta giorni primadell’Assemblea elettiva.4. Per i soci, sempre che siano in regola con la quota associativadi cui all’articolo 4 comma 3, impediti a partecipareall’Assemblea elettiva, è prevista, assicurando la segretezzadel voto, la possibilità di esprimere le proprie preferenze tra candidati in lizza anche per via informatica nel periodocompreso tra la pubblicazione delle candidature sul sito webfino a sette giorni prima della data di svolgimentodell’Assemblea. Questo per consentire la successiva stesura diun elenco di coloro che hanno votato per via elettronica perevitare che possano esercitare il diritto di voto anche inAssemblea. Tutti i voti, diretti o per via informatica,verranno scrutinati insieme successivamente alla chiusura delseggio elettorale.5. Nel caso di parità di voti fra i candidati, prevarrà colui cheè iscritto alla Società Scientifica ininterrottamente, ed inregola con le quote associative annuali, da un maggior periododi tempo.6. In caso di cessazione per qualsiasi motivo di un membro delConsiglio Direttivo, il Consiglio stesso lo sostituisce con ilprimo dei non eletti nella precedente elezione. In caso diparità prevarrà colui che è iscritto alla Società Scientificaininterrottamente, ed in regola con le quote associativeannuali, da un maggior periodo di tempo. Qualora nellaprecedente elezione non vi fossero candidati non eletti,verranno indette nuove elezioni per la copertura del postovacante. Tali elezioni si svolgeranno con le modalità descritteai commi 3 e 4 del presente articolo in concomitanza dellaprima Assemblea indetta. Il candidato eletto al posto delconsigliere dimissionario durerà in carica per lo stessoresiduo periodo durante il quale sarebbe rimasto in carica ilconsigliere cessato. Qualora le dimissioni venissero presentatenel corso degli ultimi sei mesi del mandato, il consigliere nonverrà sostituito fino alla successiva scadenza elettorale.7.. Qualora un componente abbia sostenuto un mandato per meno didodici mesi, tale mandato non verrà conteggiato ai fini dellaincandidabilità.8.. Qualora per qualsiasi motivo venga meno la maggioranza deiconsiglieri, l'intero Consiglio Direttivo si intende decaduto eoccorre far luogo alla sua rielezione.9.. Dalla nomina a Consigliere non consegue alcun compenso, salvoil rimborso delle spese documentate sostenute per ragionidell'ufficio ricoperto.10.. Al Consiglio Direttivo sono attribuite le seguenti funzioni:a) la gestione della Società Scientifica in ogni suo aspettosecondo gli indirizzi delineati dall'Assemblea e, inparticolare, il compimento di atti di amministrazioneordinaria e straordinaria in relazione agli indirizziricevuti;b) l'attuazione di iniziative autonome comunque non in contrastocon le linee generali espresse dall'Assemblea;c) la raccolta e il riordino di documenti scientifici presentatie discussi in Assemblea e la cura dell'eventualepubblicazione; d) la proposta all'Assemblea di modifiche dello Statuto e deglieventuali Regolamenti;e) la deliberazione sulle domande di ammissione dei nuovi Soci ela dichiarazione, sentito il parere del Collegio deiProbiviri, della perdita della qualità di Socio;f) l'amministrazione del patrimonio della Società Scientifica;g) la predisposizione annuale, sentito il parere del Collegiodei Revisori, del bilancio preventivo e consuntivo;h) la nomina a scrutinio segreto e a maggioranza semplice, delPresidente Designato. Quest’ultimo viene scelto tra iConsiglieri neo-eletti, ricoprirà tale ruolo per due anni ediverrà Presidente nel successivo biennio;i) la nomina tra i soci al di fuori dei suoi componenti, e amaggioranza semplice del Direttore della rivista scientificadella Società , del Direttore del sito web, dei DelegatiRegionali e dei componenti del Collegio dei Probiviri;j) la nomina, tra i soci, del Segretario-Tesoriere;k) la nomina del Collegio dei Revisoril) la nomina, fra i soci, al di fuori dei suoi componenti, delCoordinatore Esecutivo del Centro Studi per la RicercaClinica e la Formazione, su proposta del Presidente, amaggioranza semplice compreso il voto del past-Presidentdella Società il quale, per tale nomina, in deroga a quantoprevisto dall’articolo 9 comma 6, avrà diritto di voto.11. Il Consiglio Direttivo si riunisce ogni qual volta ilPresidente lo ritenga necessario o su richiesta di almenoquattro Consiglieri e comunque almeno tre volte all'anno, anchein video- o audio-conferenza. La riunione viene presieduta dalPresidente o in sua assenza o impedimento dal PresidenteDesignato, ed è convocata con avviso scritto, contenentel'indicazione del luogo, del giorno e dell'ora della riunione el'elenco delle materie da trattare, trasmesso anche a mezzo faxo e-mail, da inviarsi almeno otto giorni prima, salvo casi diurgenza. Alle sue riunioni partecipano, senza diritto di voto,il Direttore della Rivista scientifica, il Direttore del sitoweb e il past-President. Possono partecipare, qualora ilConsiglio lo ritenga necessario e sempre senza diritto di voto,altri esperti del settore. Il Consiglio Direttivo è coadiuvatonei suoi lavori da un Segretario-Tesoriere e da un membro dellosegreteria organizzativa, entrambi senza diritto di voto.12. Le riunioni sono valide qualora sia presente almeno la metàdei Consiglieri in carica e le votazioni vengono prese amaggioranza dei presenti, senza possibilità di deleghe.Articolo 9 - Il Presidente1. Al Presidente spetta la rappresentanza della societàScientifica di fronte a terzi, in particolare nei confrontidella Federazione Italiana di Cardiologia e in giudizio. Sudeliberazione del Consiglio Direttivo, il Presidente puòattribuire la rappresentanza della Società anche ad estranei alconsiglio stesso. 2. Il Presidente dura in carica due anni e non è rieleggibile nelConsiglio Direttivo se non trascorsi due anni dalla scadenzadel mandato di past-President .3. Al Presidente compete, sulla base delle direttive emanatedall'Assemblea e dal Consiglio Direttivo, al quale il medesimoriferisce circa l'attività compiuta, l'ordinariaamministrazione della Società Scientifica; in casi eccezionalidi necessità ed urgenza, il Presidente può anche compiere attidi straordinaria amministrazione, ma in tal caso devecontestualmente convocare il Consiglio Direttivo per laratifica del suo operato.4. Il Presidente convoca e presiede l'Assemblea e il ConsiglioDirettivo, ne cura l'esecuzione delle relative deliberazioni,sorveglia il buon andamento amministrativo della Società,verifica l'osservanza dello Statuto e degli eventualiregolamenti, ne promuove la riforma ove se ne presenti lanecessità.5. Il Presidente cura la predisposizione del bilancio preventivo edi quello consuntivo da sottoporre all'approvazione delconsiglio Direttivo e successivamente, dell'Assemblea.6. Il Presidente, al termine del suo mandato, assume il ruolo dipast-President per il successivo biennio.In questo ruolo ilpast-President svolge funzioni consultive ed interviene senzadiritto di voto alle sedute del Consiglio Direttivo. Il past-President diventa, di diritto, il Presidente del Centro Studiper la Ricerca Clinica e la Formazione per tutta la durata delbiennio.Articolo 10 - Il Presidente Designato1. Il Presidente Designato sostituisce il Presidente in ogni suaattribuzione ogni qualvolta questi sia impedito all'eserciziodelle proprie funzioni. Il solo intervento del PresidenteDesignato costituisce per i terzi prova dell'impedimento delPresidente.2. Il Presidente Designato dura in carica due anni e assume laPresidenza nel biennio successivo.Articolo 11 -Il Segretario-Tesoriere1. Il Segretario-Tesoriere viene designato dal Consiglio Direttivosu proposta del Presidente , ma sempre e solo tra i Soci. Durain carica due anni ed è immediatamente rinominabile persuccessivi mandati .2.Svolge la funzione di verbalizzazione delle adunanzedell'Assemblea e del Consiglio Direttivo e coadiuva ilPresidente e il Consiglio Direttivo nell'esplicazione delleattività esecutive che si rendano necessarie ed opportune peril funzionamento dell'amministrazione della Società.3. Cura la tenuta dei libri Verbali delle Assemblee e dei ConsigliDirettivi, nonchè il libro dei Soci.4. Cura la gestione della cassa della Società e ne tiene idoneacontabilità, effettua le relative verifiche, controlla latenuta dei libri contabili, predispone, dal punto di vista contabile, il bilancio consuntivo e quello preventivo,accompagnandoli da idonea relazione contabile.Articolo 12 - I Libri della Società Scientifica1. Oltre alla tenuta dei libri prescritti dalla legge, la SocietàScientifica tiene i libri, intesi anche come supportiinformatici, verbali delle adunanze e delle deliberazionidell'Assemblea, del Consiglio Direttivo e dei Revisori deiConti nonché il Libro dei Soci aderenti alla Società.2. I libri sono visibili ai soci in regola che ne faccianomotivata richiesta.Articolo 13 - I Delegati Regionali1. Il Delegato Regionale della Società Scientifica viene nominatotra i soci dal Consiglio Direttivo su proposta del Presidente.2. Il Delegato può essere incaricato, in particolari situazioni,di svolgere le sue funzioni su più Regioni.3. Ha le seguenti funzioni:a) funge da collegamento tra il Consiglio Direttivo e lesingole realtà preventive, riabilitative ed epidemiologichedella Regione, in particolare per l'applicazione diprotocolli scientifici e per l'aggiornamento periodico everificato delle strutture che attuino in modo appropriato edocumentabile attività di Cardiologia Riabilitativa,Preventiva e di epidemiologia;b) elabora proposte di programmazione locale in campoepidemiologico, preventivo e riabilitativo in contatto ecollaborazione sia con le altre associazioni cardiologichelocali che con le Autorità preposte alla programmazionesanitaria secondo proposte elaborate di concerto con ilConsiglio Direttivo.c) promuove attività didattica, scientifica e culturale deiSoci della propria Regione;d) formula proposte organizzativo-culturali da presentare alConsiglio Direttivo.4. Il Delegato Regionale ha durata biennale, può essere revocatoprima della scadenza del mandato dal Consiglio Direttivo pergiustificati motivi, decade comunque con la nomina del nuovoPresidente , può essere rinnovato per più mandati consecutivied è incompatibile con altre cariche elettive della Società.Articolo 14 – Referenti per le Aree non Mediche1. I Referenti delle Aree non Mediche sono in numero di quattro,uno per ciascuna area professionale rappresentata fra i Soci(Dietisti, Fisioterapisti, Infermieri, Psicologi)2.Essi sono nominati dal Consiglio Direttivo, esclusivamente fra isoci, sentito il Consigliere di Area non Medica3. Hanno le seguenti funzioni:a) collegamento con il Consiglio Direttivo tramite ilConsigliere di Area non Medica per le singole realtàprofessionali non mediche che operano su tutto il territorionazionale nelle varie strutture pubbliche o private e settoridi attività in cui si articola il Sistema Sanitario Nazionale in regime libero-professionale nell’ambito degli scopi definitiall’art.3;b)promozione dell’attività didattica, scientifica e culturaleinerente la propria Area tramite il Consigliere di Area nonMedica del Consiglio Direttivo4.I Referenti di Area non Medica hanno durata biennale, possonoessere revocati, prima della scadenza del mandato, dalConsiglio Direttivo per giustificati motivi, decadono comunquecon la nomina del nuovo Presidente, possono essere rinnovatiper più mandati consecutivi e sono incompatibili con caricheelettive della Società.Articolo 15 - Collegio dei Probiviri1. E' composto da tre membri nominati dal Consiglio Direttivo.2. Il Collegio ha funziona conciliative con il compito dia) tentare di dirimere le eventuali controversie tra gliassociati o tra uno o più di essi e la Società nel suocomplesso. In quest'ultima eventualità le controversiedovranno essere discusse davanti al Consiglio Direttivo;b) di esprimere parere sulle cause di decadenza dalla qualitàdi socio, escluse quelle per inadempienza al versamento dellaquota annuale.3. Il Collegio viene tempestivamente convocato dal Presidenteogni qualvolta che venga a conoscenza di eventi che richiedanol'intervento conciliativo;4. Il Collegio decide, sentite le parti, a maggioranza entronovanta giorni dall'avvenuta conoscenza. L'azione giudiziariapotrà essere esperita solo a seguito della motivata richiesta,anche infruttuosa, dell'intervento del Collegio dei Probiviri.In caso di azione giudiziaria di cui parte sia la SocietàScientifica sarà competente esclusivamente il Foro di Novara.5. L'incarico di Proboviro ha durata biennale, non può essererinnovata per più di due mandati consecutivi ed è incompatibilecon altre cariche elettive della Società.Articolo 16 - Collegio dei Revisori dei Conti1. Il Collegio dei Revisori dei Conti si compone di tre membrieffettivi nominati dal Consiglio Direttivo di cui uno confunzione di Presidente del Collegio.2. Il Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti deve esserescelto obbligatoriamente fra gli iscritti all'Albo dei RevisoriContabili ed è retribuito secondo le tariffe professionalipreviste da tale Ordine.3. L'incarico di Revisore dei Conti è incompatibile con la caricadi Consigliere.4. Ogni componente del Collegio dura in carica due anni e fattaeccezione del membro scelto tra i Revisori Contabili iscrittiall'albo professionale, non può essere nominato per più di duemandati consecutivi.I revisori dei Conti curano la tenuta del Libro delle Adunanzedei Revisori dei Conti, partecipano di diritto alle adunanzedell'Assemblea, e con facoltà di parola, ma senza diritto divoto, a quelle del Consiglio Direttivo, verificano la regolaretenuta della contabilità e dei libri dell'Associazione, dandoparere sui bilanci.Articolo 17 – Centro Studi per la Ricerca Clinica e la Formazione1. Il Centro Studi per la Ricerca Clinica e la Formazione (inbreve C.S.F.) gestisce tutti i progetti di ricerca, di studio,di aggiornamento, di formazione ed educazione di cui èpromotore GICR-IACPR, su proposta del Consiglio Direttivo e delPresidente in carica della Società Scientifica.2.Il C.S.F. è coordinato da un Comitato Scientifico e presiedutodal past-President (come dal comma 6 dell’articolo 9) il qualegarantisce l’osservanza delle strategie e modalità diapplicazione delle stesse decise dal Consiglio Direttivo e dalPresidente della Società Scientifica.3.Il Presidente del C.S.F. ed il Consiglio Direttivo nominano ilCoordinatore Esecutivo, scelto fra i soci di GICR-IACPR sullabase delle sue competenze organizzative e scientifiche e suproposta del Presidente della Società Scientifica.4.Il Coordinatore Esecutivo dura in carica per due anni ed altermine del suo mandato è rinominabile per due mandati e puòessere revocato a discrezione del Consiglio Direttivo.5.La carica di Coordinatore Esecutivo è incompatibile con altrecariche della Società Scientifica.6.Il Comitato Scientifico è formato dal Presidente e dalCoordinatore Esecutivo e si avvarrà della collaborazione deiproponenti dei singoli progetti, e di eventuali esperti nellematerie trattate, per tutta la durata necessaria alladefinizione ed alla realizzazione del progetto stesso.7.Il Coordinatore Esecutivo è responsabile del coordinamentotecnico e scientifico di tutti i progetti relativi a protocollidi studio e ricerca nonché dei programmi di formazione,aggiornamento ed educazione.8.Il Coordinatore Esecutivo è tenuto a riferire in merito alla suaattività almeno una volta all’anno al Consiglio Direttivo edall’Assemblea.9.Qualunque socio può proporre un progetto in linea con l’attivitàdel C.S.F. utilizzando un modulo predefinito, scaricabile dalsito-web, da indirizzare al Consiglio Direttivo.Articolo 18 - La Rivista Scientifica della Società Scientifica1. La Società è autrice di una rivista scientifica, organoufficiale della stessa.2. La rivista la cui testata è identificata di volta in volta dalConsiglio Direttivo, oltre allo scopo della pubblicazione diarticoli scientifici inerenti la disciplina ha anche quello difornire un servizio informativo ai Soci sull'attivitàassociativa, di politica sanitaria, di organizzazione e sullevarie iniziative scientifico-culturali. L'edizione della rivista potrà essere affidata a terzi acondizione che la Società ne mantenga il controllo scientificoe la nomina del Direttore e del Comitato di Redazione.4. Il Direttore della Rivista è nominato su proposta del ConsiglioDirettivo tra i soci ed è incompatibile con altre cariche dellaSocietà .5. Il Direttore dura in carica tre anni, al termine del mandato èimmediatamente rinominabile per un solo altro mandato.6. Il Direttore è responsabile scientifico della rivista.7. Il Direttore propone al Consiglio Direttivo il Comitato diRedazione e una Segreteria di Redazione che decadono alla finedel mandato dello stesso.Articolo 19 – Il Sito Web della Società Scientifica1. La Società Scientifica è autrice di un sito Web ufficiale2. Il sito Web, la cui struttura è identificata di volta in voltadal Consiglio Direttivo, ha lo scopo di fornire un servizioinformativo sull’attività associativa, di politica sanitaria, diorganizzazione e di supporto alle varie iniziative scientificoculturali della Società.3. L’edizione può essere affidata a terzi; la Società ne ha ilcontrollo scientifico e nomina il Direttore e approva lacomposizione del Comitato di Redazione.4. Il Direttore del sito WEB è nominato su proposta del ConsiglioDirettivo tra i soci ed è incompatibile con altre cariche dellaSocietà.5. Il Direttore dura in carica tre anni, al termine del mandato èimmediatamente rinominabile per un solo altro mandato .6. Il Direttore è responsabile del coordinamento tecnico escientifico del sito.7. Il Direttore propone al Consiglio Direttivo la nomina di unComitato di Redazione e di una Segreteria di Redazione chedecadono alla fine del mandato dello stesso.Articolo 20 - Il Bilancio Consuntivo e Preventivo1. Gli esercizi dell'Associazione si chiudono il 31 dicembre diogni anno. Per ogni esercizio è predisposto un bilancioconsuntivo e un bilancio preventivo.2. Entro il 30 giugno di ogni anno il Consiglio Direttivo èconvocato per la predisposizione del bilancio consuntivodell'esercizio precedente e del bilancio preventivo delsuccessivo esercizio, da sottoporre all'approvazionedell'Assemblea.Articolo 21 - Avanzi di Gestione1. Alla Società Scientifica è vietato distribuire, anche in modoindiretto, utili o avanzi di gestione comunque denominati,nonché fondi, riserve o capitale durante la vita della SocietàScientifica stessa, salvo che la destinazione o ladistribuzione non siano imposte per legge o siano effettuate afavore di altre Associazioni con finalità analoghe oOrganizzazioni non lucrative di utilità sociale (Onlus) che per statuto o regolamento facciano parte della medesima edunitaria struttura.2. La Società Scientifica ha l'obbligo di impiegare gli utili ogli avanzi di gestione per la realizzazione delle attivitàistituzionali e di quelle direttamente connesse.Articolo 22 - Scioglimento1. In caso di scioglimento, per qualsiasi causa, la Società hal’obbligo di devolvere il suo patrimonio ad altre associazionicon finalità analoghe o Organizzazioni non lucrative di utilitàsociale (Onlus) o a fini di pubblica utilità, sentitol’organismo di controllo di cui all’art. 3, comma 190 dellalegge 23.12.96 n. 662, salvo diversa destinazione imposta dallalegge.Articolo 23 – Clausola Compromissoria1. Qualunque controversia sorgesse in dipendenza dall'esecuzione ointerpretazione del presente Statuto e che possa formareoggetto di compromesso, sarà rimessa al giudizio di un arbitroamichevole compositore che giudicherà secondo equità e senzaformalità di procedura, dando luogo ad arbitrato irrituale.L'arbitro sarà scelto di comune accordo dalle particontendenti; in mancanza di accordo alla nomina dell'arbitrosarà provveduto dal Presidente dei Dottori Commercialisti diGenova, su richiesta di una delle due parti o del Presidentedell'Associazione.Articolo 24 – Incompatibilità1. I soci che ricoprono cariche come da Statuto od incarichiconferiti dal Consiglio Direttivo, sono tenuti ad informare ilPresidente di GICR-IACPR della eventuale nomina a cariche o dieventuali conferimenti di incarichi in altre associazioni odenti che perseguono gli stessi scopi previsti dall’articolo 3.2. Il Consiglio Direttivo valuterà le situazioni previste al comma1 del presente articolo, deciderà in merito alla eventualeincompatibilità e comunicherà all’interessato la decisionepresa.3. Il Presidente, venuto comunque a conoscenza di cariche o diconferimenti di incarichi come da comma 1 del presentearticolo, porterà l’argomento all’ordine del giorno delConsiglio Direttivo che si riunirà ed assumerà le decisioni inmerito.4. Il socio potrà ricorrere al Consiglio dei Probiviri avverso ladecisione presa dal Consiglio Direttivo.5. In caso di mancata informazione da parte del socio o di mancatascelta e/o di mancata comunicazione della scelta fatta, qualorane sia stata dichiarata l’incompatibilità, il ConsiglioDirettivo inviterà la persona a dar corso alla rimozionedell’incompatibilità entro trenta giorni ed in caso di mancatorispetto di tale termine, ne dichiarerà la decadenza.
Eentuali sanzioni amministrative1. In caso di eventuali sanzioni amministrative irrogate aicomponenti del Consiglio Direttivo ed ai soci che rivestonocariche delegate dal Consiglio Direttivo, a seguito diviolazioni commesse dagli stessi – senza dolo o colpa grave –il debito è assunto dall’Associazione (DLgs n.471 del18/12/1997 – art.11 c.6)Articolo 26 - Legge Applicabile1. Per disciplinare ciò che non sia previsto nel presente Statuto,si deve fare riferimento alle norme in materia di Enticontenute nel libro I del Codice Civile, e, in subordine, allenorme contenute nel libro V del Codice Civile.

Genova, 28 ottobre 2016 ore 20.50
Il Presidente 
Dott. Pompilio Faggiano

Il Segretario-Tesoriere
Dott.ssa Pasqualina Calisi.
Rivista
La rivista scientifica GICR-IACPR
Monaldi Archives for Chest diseases
I Centri

Consulta l'elenco l'elenco dei centri di cardiologia riabilitativa e trova quello più vicino a te tra i 100 presenti sul territorio nazionale.