ENGLISH VERSION

NEWS DALLE REGIONI

DIARIO DELL'AVVENTURA DEL DELEGATO REGIONALE PIEMONTE A CARDIORUN 2011

“Longum iter est per pracepta, breve et efficax per exempla” ovvero “la via dell’imparare è lunga se si va per regole, breve ed efficace se si seguono gli esempi”: cosi’ recitava Seneca. Da Socrate a Seneca il passo è breve e nell’anno in cui la cardiologia Italiana vuole testarsi per capire se poteva definirsi un esempio per i propri pazienti ideando lo studio “SOCRATES” in cui censire i fattori di rischio e lo stile di vita dei cardiologi, cosa c’era di meglio, ancor prima di averne i risultati, di lavorare per la correzione degli stessi fattori di rischio? Si è voluto quindi promuovere un evento sportivo in cui i cardiologi fossero “role model”. Essendo la corsa la base di ogni allenamento sportivo, dall’automobilismo al canottaggio, dal giavellotto al tennis ma soprattutto la più semplice e prescrivibile attività aerobica indicata per la prevenzione primaria e secondaria delle patologie cardiovascolari abbiamo scelto Lei come attore della nostra iniziativa. In un anno in cui l’obesità è stata dichiarata dal Canada il primo fattore di rischio per la patologia cardiovascolare ed è facile che il prossimo anno gli USA e l’Europa si allineino a questa infausta segnalazione ma soprattutto in un tempo in cui ad un congresso di cardiologia possiamo ancora assistere alla coda per andarsi ad abbuffare al coffee break, magari usando l’ascensore e lasciando deserte le comode e salutari scale, ci è sembrato giusto provare a cimentarci in prima persona in una corsa su strada. Anche se gli ultra trail e le maratone vanno di gran moda tra salutisti e sportivi ci è sembrato saggio partire da una semplice 10 chilometri nella città che per il 2011 è stata eletta città europea dello sport:” Parma”! Per essere sicuri di una congrua aderenza abbiamo voluto inserirci in una iniziativa podistica già navigata come la Cariparma running rinominando “CardioRun” una delle corse già in programma. Ottenuta l’ospitalità del main sponsor Cariparma e grazie all’ottimo supporto tecnico della Glow e del Cus Parma, sembrava quasi fatta. Mancava tuttavia l’appoggio economico. Con non poco sacrificio abbiamo voluto rifiutare le lusinghiere proposte delle case farmaceutiche fiduciosi che una bella iniziativa sarebbe stata supportata da chi come noi crede nella prevenzione. Quest’ultima si basa su due solide colonne: “ l’attività fisica e l’alimentazione”; per questo come alleati abbiamo voluto chiedere a chi di alimenti sani se ne intende. Il nostro appello è stato raccolto dai Consorzi di tre prodotti che rappresentano bene il nostro paese e, come ha potuto confermare il Dr Lucio Lucchin Presidente dei dietologi Italiani, ben si inseriscono in una dieta sana purchè equilibrata: il prosciutto di Parma, il Parmigiano Reggiano e l’olio extravergine di oliva del Chianti. Dopo una capillare informazione da parte di CardioLink tutto era pronto e non restava altro che correre! La manifestazione ha visto una ottima aderenza di pubblico ma soprattutto di partecipanti che nei due giorni, dai cuccioli di 4-5 anni impegnati nella Cariparma Kids fino agli atleti definiti “master”, ma che la medicina chiama “grandi anziani”, impegnati nella corri per la vita o CardioRun, hanno raggiunto le 6000 persone. Tra i tanti, sicuramente non tutti atleti ma di fatto tutti cardiologi erano i quasi 70 runners che si sono dati battaglia sul pavè del centro parmigiano con la canotta “cardiologo in corsa…be a role model”. Anche se alcuni colleghi si sono distinti per la prestazione sportiva con tempi da autentici atleti come il vincitore Dr. Marco Giovannini, i veri “role model” sono stati quelli che con il loro passo pacato ma tenace si sono messi in gioco anche senza tanti chilometri di allenamento nelle gambe. E se l’esempio deve partire dall’alto che insegnamento pensate abbia dato un ex atleta come il nostro Presidente Dr. Pier Luigi Temporelli a cui è bastato spolverare un po’ di ruggine muscolare per lasciare dietro molti giovincelli o il Prof. Attilio Maseri che, essendo un vero sportivo anche se non nel podismo, non ha esitato ad indossare la canotta tecnica Nike e di buon passo si è distinto nella fiumana dei partenti. Parma non ci ha solo dato il pavè su cui cimentarci o gli sponsor alimentari ma anche un schiera di cardiologi che diretti dal Dr. Diego Ardissino e coordinati dall’entusiasmo della Dott.ssa Letizia Morozzi ci hanno aiutato a presidiare gli stands informativi, supportando le segreterie GICR-IACPR e della Fondazione per il tuo Cuore dell’ANMCO. Per il divertimento condiviso, i complimenti del giorno dopo e quel pizzico di invidia e di rammarico di chi ci ha detto:” la prossima non me la perdo”, stiamo già pensando all’edizione 2012 e chi lo sa se “SOCRATES” con i suoi risultati ci darà una mano a convincervi tutti ad esserci? - Massimo Pistono
Rivista
La rivista scientifica GICR-IACPR
Monaldi Archives for Chest diseases
I Centri

Consulta l'elenco l'elenco dei centri di cardiologia riabilitativa e trova quello più vicino a te tra i 100 presenti sul territorio nazionale.