ENGLISH VERSION

NEWS DALLE REGIONI

Presentazione alla DGR n.423 del 9/4/2009 Regione Liguria - Requisiti organizzativi, strutturali e tecnologici specifici delle strutture di riabilitazione ad orientamento specialistico

Nel corso del 2009 in Liguria sono stati deliberati documenti Regionali di grandissima importanza e rilievo per la Cardiologia Riabilitativa (CR), la cui lettura pensiamo possa essere di grande interesse e stimolo per la comunità cardiologica italiana.
L’esistenza nella nostra Regione di 4 centri degenziali di CR, Ospedale di Sarzana (SP), misto pubblico-privato con Fondazione Don Gnocchi, Ospedale di Sestri Levante (ASL 4), Villa Azzurra (GVM), Rapallo, privato accreditato, ISCC (Camogli), privato accreditato, Ospedale La Colletta (ASL 3, Arenzano), per un totale di 122 p.l. ha indotto gli organismi regolatori a normare i requisiti che queste strutture devono possedere con il DGR in oggetto, a contrattualizzare in modo rigoroso l’offerta delle singole strutture private accreditate e a contestualizzare il tutto nell’ambito del Piano Sanitario Regionale 2009-2011 approvato il 30/09/2009  (sia il DPR che la Delibera del PSR sono scaricabili integralmente dal sito www.liguriainformasalute.it).
Va preliminarmente sottolineato che l’elaborazione di questi documenti ha visto il pieno coinvolgimento dei professionisti dell’area cardiologica riabilitativa e non.
Il DGR 423 determina con precisione i requisiti organizzativi, strutturali e tecnologici specifici delle strutture di riabilitazione ad orientamento specialistico (limitandole di fatto alla CR visto che nella nostra Regione esiste ad oggi un unico centro pubblico di riabilitazione pneumologica). Per i requisiti generali strutturali ed impiantistici di presidio in cui insistono le strutture, il Decreto rinvia alla parte generale, già deliberata negli anni precedenti.
Per la nostra comunità scientifica le parti più significative di questo documento sono senz’altro quelle relative alla disponibilità di tutte le tecnologie diagnostiche cardiologiche incruente, e, soprattutto, la specifica del medico specialista in Cardiologia come Responsabile della struttura. Non solo, viene anche richiesta la presenza 7 giorni su 7 di uno specialista cardiologo che assicuri la visita e la pronta disponibilità h 24. Dato ancora particolarmente significativo è la necessità di disporre (seppure anche part-time) di psicologo e dietista, oltre che, ovviamente, di fisioterapisti ed infermieri. Altri punti qualificanti sono la definizione in senso cardiologico del Progetto Riabilitativo Individuale, l’evidenza di programmi di intervento specifici per tipologia clinica di paziente e di percorsi di follow-up strutturati su precisi indicazioni della lettera di dimissione.
Questo DGR si colloca perfettamente nel quadro assistenziale complessivo delineato dal PSR 2009-2011, costruito a matrice con l’incrocio di ciascuna area specialistica sulle quattro macro-aree delle Prevenzione, Emergenza-Urgenza, Cronicità e Riabilitazione, con identificazione dei centri Hub e Spoke, con relative funzioni, bacini di utenza, volumi minimi, indicatori di esito e di processo, tecnologie e relazioni-porte di accesso dei singoli nodi. Di ciascuna macro-area sono state identificate il fabbisogno, l’offerta e le criticità, e vengono formulate proposte operative con relativi obbiettivi annuali.
Il quadro normativo si completerà a breve con la deliberazione da parte del Consiglio Regionale dei Percorsi Assistenziali in Cardiologia Riabilitativa elaborati da una apposita commissione ad hoc dell’Agenzia Regionale Sanitaria – Regione Liguria. Con l’autorizzazione dell’ARS, proponiamo anche la versione in esame. 

Raffaele Griffo
Past-President IACPR-GICR

05 dicembre 2009

>>> scarica il documento

Rivista
La rivista scientifica GICR-IACPR
Monaldi Archives for Chest diseases
I Centri

Consulta l'elenco l'elenco dei centri di cardiologia riabilitativa e trova quello più vicino a te tra i 100 presenti sul territorio nazionale.