ENGLISH VERSION

NEWS DALLE REGIONI

LA CARDIOLOGIA RIABILITATIVA NELLA REGIONE MARCHE 2009

Report del Delegato Regionale IACPR Dr Mauro Persico
Aggiornato al 20.05.09

SITUAZIONE REGIONALE DELLA CARDILOGIA RIABILITATIVA

L'attuale offerta riabilitativa delle Marche,che non si discosta molto da quanto riportato nella Survey ISYDE 2008, appare ancora molto scarsa. A fronte di una popolazione regionale di 1.528.809 abitanti (all'11/01/2006), sono attualmente operanti due sole strutture semplici ambulatoriali (censite da ISYDE 2008) ed un'unica struttura riabilitativa degenziale presso la Casa di Cura privata convenzionata Villa Serena di Jesi.
Ad Ancona, presso l'OspedaleCardiologico Lancisi, ed a San Benedetto del Tronto, presso l'U.O.C. di Cardiologia, sono attive, ormai da diversi anni, 2 U.O.S. di Cardiologia Riabilitativa che svolgono attività riabilitativa di tipo ambulatoriale .
Lo stesso Piano Sanitario Regionale 2007-2009, nel capitolo riguardante la Cardiologia, poneva tra le criticità anche la Cardiologia Riabilitativa, sia per lo scarso numero dei pazienti che potevano accedere a strutture riabilitative, sia per la mobilità passiva verso centri extraregionali.
Le prospettive per il futuro sembrerebbero incoraggianti , sia per quanto riguarda la volontà da parte dell'Amministrazione Sanitaria Regionale di potenziare tale settore, sia per quanto riguarda l'interesse di altre Zone Territoriali marchigiane a dotarsi di servizi di Riabilitazione Cardiologica (Fano,Camerino).
Per quanto riguarda l'analisi dell'attività svolta, non essendomi pervenuti ancora i dati del centro di Ancona e di quello di Jesi, posso solo fornire i dati di San Benedetto del Tronto. Il centro, attivo ufficialmente dal 2000, riabilita in media tra i 60-70 pazienti l'anno, provenienti per la quasi totalità dalla Zona Territoriale di appartenenza (n°12). La stragrande maggioranza è costituita, quasi in egual misura, da pazienti operati di BAC o sottoposti a PTCA.

>>> Slide sulla situazione CR Regione Marche


RAPPORTI ISTITUZIONALI CON LA REGIONE

Nel 2002, con l'avvio del progetto regionale intitolato "Profilo di assistenza dell'IMA ST sopra", coordinato dall'Agenzia Sanitaria Regionale (ARS), si è cominciato a parlare per la prima volta, anche in sede istituzionale regionale, della Riabilitazione Cardiologica. Fu infatti istituita una commissione di esperti (di cui facevano parte anche i 2 responsabili delle CR ambulatoriali Belardinelli e Persico) che doveva occuparsi anche del postinfarto ed in particolare della fase riabilitativa e del follow up. La collaborazione con l'ASR è successivamente continuata con l'istituzione formale di una commissione regionale per la prevenzione secondaria, con lo svolgimento del I° corso regionale sul counseling in ambito di riabilitazione e prevenzione riservato a medici ed infermieri, ed infine con la creazione di un DVD educazionale "il Cuore di Paolo" che è attualmente utilizzato presso le strutture riabilitative, ma che potrebbe essere utilizzato presso tutti quegli ospedali non dotati di RC.
Da circa 1 anno infine, sempre su indicazione e con il coordinamento dell'Agenzia Sanitaria Regionale, la stessa commissione di esperti ha avuto il compito di redigere un progetto per la creazione di una rete cardiologica riabilitativa regionale, sul modello di quanto già fatto per l'Emodinamica. Il documento finale, giunto ormai alla stesura quasi definitiva , sarà poi presentato alle autorità regionali per la definitiva approvazione.

NORMATIVA

Con delibera della giunta Regionale 02/03/2007 è stato istituito Il Gruppo di Lavoro "Prevenzione Cardiovascolare Terziaria" al fine di realizzare il progetto omonimo previsto dal Piano Nazionale della Prevenzione 2005-2009.

>>> Agenzia Sanitaria Regionale www.ars.marche.it

FORMAZIONE

Il 14-15 marzo 2007 si è svolto ad Ancona il I° corso regionale "Il Counseling come strumento per i professionisti della salute nella prevenzione cardiovascolare secondaria postevento". Hanno partecipato come docenti il Dr Carmine Riccio, il Dr Roberto Tramarin, la Dr.ssa Marinella Sommaruga.

Con lo scopo di presentare il DVD educazionale, sono stati organizzati 2 convegni, uno nel marzo 2008 ed uno il prossimo 23 maggio, sulla Riabilitazione Cardiologica e Prevenzione Secondaria rivolti soprattutto ai Medici di Medicina Generale e del Territorio. Il 29 marzo di quest'anno il DVD è stato anche presentato nel I°Congresso Regionale di Cardiologia Riabilitativa organizzato ad Ancona dal Dr R. Belardinelli.

Convegno Riabilitazione Cardiologica e Prevenzione Secondaria nel paziente con Cardiopatia Ischemica: attualità e prospettive. San Benedetto del Tronto, 29 marzo 2008. Segreteria Organizzativa Ufficio Formazione ed Aggiornamento Z.T.12 San Benedetto del Tronto. Segreteria Scientifica Dott. Mauro Persico.

I°Congresso Regionale di Cardiologia Riabilitativa e Preventiva. Ancona 21 Marzo 2009. Segreteria Scientifica Dott. Romualdo Belardinelli.
>>> Programma

Convegno "Riabilitazione Cardiologica e Prevenzione Secondaria nella Malattia Coronarica". Ascoli Piceno 23 maggio 2009. Segreteria Organizzativa Ufficio Formazione ed Aggiornamento Z.T.13 Ascoli Piceno. Segreteria Scientifica Dott. Mauro Persico
>>> Programma

Nella Scuola di Specializzazione in Cardiologia presso la Facoltà di Medicina dell'Università Politecnica delle Marche dall'anno accademico 2008-2009 è stato inserito il corso di Cardiologia Riabilitativa e Preventiva tenuto dal Dr. R. Belardinelli.

CRITICITA'

Alla scarsità di centri in grado di fornire un programma strutturato di riabilitazione e prevenzione secondaria, all'esiguo numero di pazienti che vengono indirizzati e che poi possono effettivamente accedere a programmi di riabilitazione e prevenzione, si devono poi aggiungere problematiche proprie dei singoli centri. Se infatti la struttura di Ancona diretta dal dott.Belardinelli, presenta ampi spazi e personale esclusivamente dedicato, la struttura di San Benedetto del Tronto, diretta dal dott.Persico, oltre a non avere spazi adeguati, non ha neanche personale specificatamente dedicato.
Quindi solo 3 centri effettivamente attivi, ma con uno di essi (San Benedetto del Tronto) che continua ad operare senza neanche personale dedicato (compreso il responsabile).
Tutto ciò si traduce in un volume di attività riabilitativa e preventiva assolutamente inadeguato alle necessità della popolazione cardiopatica marchigiana (dati ormai obsoleti di qualche anno fa, ma variati di poco negli ultimi anni, ricavati da un Registro Regionale delle SCA, parlavano di una media di pazienti dimessi con diagnosi di SCA e successivamente riabilitati del 7%!).

Mauro Persico

Rivista
La rivista scientifica GICR-IACPR
Monaldi Archives for Chest diseases
I Centri

Consulta l'elenco l'elenco dei centri di cardiologia riabilitativa e trova quello più vicino a te tra i 100 presenti sul territorio nazionale.